ENTRA NEL TUO PROFILO





COLLANE







 
La Trinità bantù

pagine 180
traduzione di Sándor Marazza
isbn 9788832970029
uscita ottobre 2017
Prezzo € 15,00

«Quando il signor Nkamba mi ha annunciato che non gli servivo più, non ci volevo credere». Inizia così, con il suo licenziamento, la tragicomica epopea di Mwána Matatizo, venditore porta a porta presso un’azienda di cosmetici di Ginevra. Spiantato e senza un impiego, con una madre che lotta come una belva contro il cancro che la consuma, Mwána vive in una Svizzera dove la disoccupazione è in calo perpetuo, mentre lui, originario del «Bantuland», non riesce a trovare «nemmeno un lavoretto da cani». Un modo per sbarcare il lunario però ci sarebbe: Ruedi, il giovane bianco con cui è sposato, figlio unico della venerabilissima famiglia Baumgartner, dovrebbe solo mettere da parte l’orgoglio e accettare i soldi dei genitori, così da portare a casa un po’ di «gombo bello liscio». Intanto, sullo sfondo, si accende la campagna elettorale, con l’Unione democratica delle pecore nere che propone una politica discriminatoria e razzista, proprio quando Mwána riesce a trovare uno stage presso una Ong che si occupa di lotta alla xenofobia. Seguendo le sventure di un simpatico antieroe, Max Lobe dà vita a un romanzo surreale e ironico, sulle diversità e la tolleranza, un racconto che mostra una Svizzera inedita e impietosa, dove per sopravvivere non resta che appellarsi all’antica Trinità bantu.


Le recensioni della stampa
19/11/2017
Repubblica
Maria Anna Patti
13/11/2017
Alto Adige
Carlo Martinelli
05/11/2017
La Lettura - Corriere della sera
Michele Farina
27/10/2017
Internazionale
Nicolas Michel
23/10/2017
La Repubblica
Matteo Macor
21/10/2017
Manifesto
Guido Caldiron
16/10/2017
La Repubblica Genova
Donatella Alfonso
12/10/2017
Lankenauta
Maria Tortora
07/10/2017
Il Libraio
Noemi Milani
07/10/2017
Syndicom
Stella N’Djoku
   
 
 
     

condizioni e termini di vendita | privacy
P.IVA 10036731007 © 2013 All Rights Reserved – by ARS2