ENTRA NEL TUO PROFILO





COLLANE







 
Il sogno di Walacek

pagine 176
isbn 9788896538159
uscita marzo 2011
Prezzo € 14,00

«Si gioca a calcio con la storia, l’arte, la psicoanalisi. Stanno tutti nella stessa formazione con il pittore Klee e l’attaccante svizzero Walacek. Chiaro che alla fine la partita è strepitosa».
Emanuela Audisio, la Repubblica

«Un romanzo-capolavoro».
Paolo Di Stefano, Corriere della Sera

Il 19 aprile 1938, pochi giorni dopo l’Anschluss che annette l’Austria alla Germania nazista, il pittore «degenere» Paul Klee strappa la pagina 13 della «National Zeitung» e si serve del foglio per dipingere un quadro che rappresenta le lettere dell’alfabeto e alcuni geroglifici. Sul foglio è riportata la cronaca della finale di Coppa Svizzera giocata il giorno precedente, tra il Grasshoppers di Zurigo e il Servette di Ginevra. La grande lettera O dipinta da Klee trancia di netto il nome di Génia Walacek, mezzala del Servette e della nazionale elvetica. Sul significato di quella O dibatte un gruppo di avventori in un’osteria: accanto a figure di fantasia come il Sonnecchia e il professor Vetraio, compaiono Schopenhauer, Bertrand Russell, lo stesso Klee e il calciatore austriaco Sindelar. Gli interrogativi letterari, pittorici, filosofici, psicanalitici si susseguono e si mescolano a stralci di vita, aneddoti, ricordi e digressioni di ogni genere in un grande gioco linguistico al contempo dotto e popolare, tragico e divertente.


Le recensioni della stampa
10/06/2012
Corriere della Sera
Paolo Di Stefano
27/05/2012
Corriere della Sera
Giorgio Bárberi Squarotti
09/05/2012
grazia.it
18/06/2011
Corriere dello Sport
Massimo Grilli
01/06/2011
Guerin Sportivo
Christian Giordano
29/05/2011
Lankelot
Michele Lupo
27/04/2011
Nazione Indiana
Laura Barile
09/04/2011
la Repubblica
Emanuela Audisio
   
 
 
     

condizioni e termini di vendita | privacy
P.IVA 10036731007 © 2013 All Rights Reserved – by ARS2