ENTRA NEL TUO PROFILO





COLLANE







 
Il mio nome è Jackie Robinson

pagine 144
traduzione di Marco Bertoli
isbn 9788896538111
uscita febbraio 2011
Prezzo € 14,00

«Jackie Robinson ci ha mostrato come trasformare la paura in rispetto».
Barack Obama

«Scott Simon restituisce uno spaccato delle sconcertanti contraddizioni degli Usa del dopoguerra».
Roberto Alfatti Appetiti, Secolo d’Italia

Nel 1945, mentre l’esercito americano si appresta a rientrare in patria, un coraggioso dirigente dei Brooklyn Dodgers decide di rilanciare la squadra ingaggiando un giocatore nero di ventisei anni, Jackie Robinson. Fino a quel momento il grande baseball era segregato: soltanto i bianchi vi potevano giocare. Ma nel campionato del 1947 Robinson infrange la barriera del colore e diventa il primo afroamericano a giocare nelle Major Leagues. Il libro di Scott Simon ripercorre le tappe di questa prima esaltante stagione di Robinson nei Dodgers. È il racconto di una pagina di storia che ha illuminato le contraddizioni dell’America del secondo dopoguerra, oltre che il toccante affresco di una Brooklyn d’epoca. Ma è soprattutto il ritratto di un grande atleta che ha dovuto affrontare insulti, discriminazioni e minacce di morte solo per poter giocare a uno sport in cui eccelleva. «Jackie Robinson» ha detto Barack Obama «ci ha mostrato come trasformare la paura in rispetto».


Le recensioni della stampa
01/07/2013
Guerin Sportivo
17/06/2011
flaneri.com
Antonio Candidi
01/04/2011
Velvet
01/04/2011
Correre
Corrado Ori Tanzi
27/02/2011
l’Unità
19/02/2011
Secolo d’Italia
Roberto Alfatti Appetiti
17/02/2011
baseball.it
Filippo Fantasia
   
 
 
     

condizioni e termini di vendita | privacy
P.IVA 10036731007 © 2013 All Rights Reserved – by ARS2